Bambù gigante nel West Africa

Facendo seguito all’ articolo sul Carbomark, Ecoplanet, un’ente britannico di venture capital etico, và evidenziato per aver dal 2010 investito 10 milioni di euro per il mercato dei crediti di carbonio proprio da piantagioni di bambù, quindi un valido precedente in Europa.

Non solo ma Ecoplant sta investendo in Ghana come in Sud Africa e Nicaragua centinaia di milioni di euro in piantagioni di bambù gigante come potete guardare sul loro video

Questo video intitolato ” Come il capitalismo responsabile può trasformare Comunità, paesaggi e l’Industria” è dedicato a Earth Day Network, ai loro 50.000 partners sparsi in 192 paesi ed a più di 1 miliardo di persone che si sono impegnati a creare e supportare le soluzioni per i problemi più urgenti del nostro mondo.
Scritto e diretto da: Martin Hoffman & Stephen Donofrio

In Ghana ,dove ho lavorato dal 2013 al 2015, ho visto Ecoplanet bambù intraprendere una partnership pubblico-privato con la Commissione forestale  ghanese per lo sviluppo di piantagioni di bambù commerciali. La prima piantagione si trova nella regione di Ashanti, in una zona che ha subito una grave deforestazione nel 1970. La piantagione rappresenta un  progetto unico e innovativo in un paese in cui il settore forestale è stato tradizionalmente focalizzato sulla produzione di teak.

La produzione stimata è , a regime, di 750.000 Tons all’ anno

Ecoplanet 2
Vivaio e meccanizzazione agricola ad Ashanti Central Ghana 

Published by

Massimo Somaschini

Dottore in agraria con diversificata esperienza in Italia ed all' estero in progetti integrati e coltivazioni industriali in particolare di bambù gigante e stevia